Home / News / Comunicato della Superiora Generale dell’Istituto delle Suore di Sant’Anna

Comunicato della Superiora Generale dell’Istituto delle Suore di Sant’Anna

COMUNICATO DELLA SUPERIORA GENERALE DELL’ISTITUTO DELLE SUORE DI SANT’ANNA

Roma, 18 maggio 2020

Carissimi Docenti, Alunni, Genitori e famiglie,

anche noi “Istituto Sant’Anna” aderiamo alla proposta di CISM – USMI (Associazioni dei Superiori Maggiori degli Istituti religiosi) dal titolo:

#Noi siamo invisibili per questo governo!

Nei giorni 19 e 20 c.m. inizieranno ad essere votati dalla nostra classe politica dirigente gli emendamenti al DECRETO RILANCIO, per il quale l’opera della scuola paritaria è come INVISIBILE.
Eppure la scuola paritaria è pubblica ed è visibile, come quella statale.

  • ADERIAMO a questa proposta perché sappiamo di essere VISIBILI e noi, Istituto Sant’Anna, lo siamo dal 1834! Siamo visibili nei nostri quartieri, per le nostre famiglie, per le centinaia e centinaia di alunni che passano e sono passati per le nostre scuole, che abbiamo visto crescere, formarsi, diventare grandi dentro e fuori.
  • ADERIAMO a questa proposta perché desideriamo che le famiglie dei nostri alunni, non siano penalizzate né economicamente né ideologicamente per la scelta fatta.
    Le nostre famiglie – cioè voi – sono infatti costretti a pagare due volte la tassa per l’istruzione: una volta allo Stato (senza però usufruire di tale servizio) e un’altra volta alla Scuola pubblica paritaria.
    Chiediamo che la libertà di scelta della scuola sia garantita alle famiglie in modo reale, cioè attraverso sgravi fiscali, che consideriamo un dovere di giustizia.
  • ADERIAMO a questa proposta perché i nostri docenti, che hanno sempre lavorato (e in tempo di pandemia ancora di più), non siano di fatto considerati di serie B rispetto a quelli della statale.

Pertanto, con questa iniziativa

“La scuola pubblica paritaria non vuole soldi per sé,
ma esige che siano aiutate le famiglie,
sia salvata la scuola pubblica tutta,
i docenti delle paritarie non siano dei sotto-colleghi
di quelli che insegnano alle pubbliche statali”
(Nota congiunta CISM-USMI, 15/05/2020)

ADERIAMO A QUEST’INIZIATIVA IN MODO CREATIVO

  • Consideriamo non solo i giorni 19 e 20 maggio, ma tutta questa settimana come un tempo forte di RILANCIO della libertà di educazione.
  • Vogliamo utilizzare tutti i canali dei social-media a nostra disposizione per veicolare le idee suesposte.
  • Non sospendiamo l’attività didattica a distanza, perché, in questo particolare momento, ciò creerebbe forti disagi agli alunni e alle loro famiglie, andando a loro detrimento. E questo non lo vogliamo.
  • Vogliamo, invece, continuare a far scuola, utilizzando questo tempo anche per coscientizzare i nostri alunni del bene che è la scuola e la loro scuola, e sensibilizzarli sui valori civici della libertà, della giustizia, del pluralismo… Faremo questo attraverso attività mirate e diversificate per i vari gradi scolastici.
  • Vogliamo rafforzare il legame con voi cari genitori e riflettere insieme su questi temi, in particolare attraverso un “incontro” in diretta streaming, giovedì 21 maggio alle ore 21, incontro che vedrà la presenza anche di Gigi De Palo, Presidente del Forum Nazionale delle Associazioni Familiari.

Vogliamo, infine, ed è forse la cosa più importante, approfittare di quest’opportunità per consolidare il legame tra noi Istituti Sant’Anna di tutta Italia, condividendo esperienze, risorse, iniziative… per continuare a camminare come Famiglia con le Famiglie.
Con profonda gratitudine per la vostra operosità viva e per la concreta collaborazione, sempre visibile a chi ha occhi per vedere l’essenziale, vi saluto cordialmente e rimango a voi tutti unita,

Sr. Francesca Sarcià

Top