Home / Circolari infanzia / Nuove indicazioni per la gestione dei contatti dei casi positivi per COVID 19

Nuove indicazioni per la gestione dei contatti dei casi positivi per COVID 19

Gentili Famiglie,

vi informiamo che a seguito della ripresa dell’attività scolastica sono state fornite nuove indicazioni riguardo le procedure da utilizzare per il contenimento dei contagi.

In particolare nel documento in allegato si evince quanto segue: “Alla luce dell’attuale diffusione dell’infezione in termini di incidenza, sulla base di una valutazione a livello locale delle risorse disponibili e tenuto conto della richiesta da parte delle Regioni al Ministero della Salute di rivedere l’indicazione della ricerca retrospettiva nei 14 giorni precedenti, dovrà essere comunque almeno effettuata la ricerca dei contatti con il soggetto positivo a COVID 19 avvenuti nelle 48 ore precedenti e l’effettuazione del tampone molecolare al 14° giorno di quarantena. Come indicato dalla circolare non è più prevista la possibilità di interruzione della quarantena al 10° giorno e la re-immissione in collettività mediante tampone antigenico. Poiché una porzione consistente dei soggetti positivi (sintomatici e asintomatici) non si negativizza al test molecolare effettuato in 10° giornata, il rientro in comunità è possibile solo dopo un periodo di isolamento di almeno 14 giorni dalla comparsa dei sintomi (o del riscontro di positività, per i casi asintomatici) al termine del quale risulti eseguito, purché siano trascorsi almeno 3 giorni senza sintomi, un test molecolare con risultato negativo.

Restano invariate le indicazioni in uso per i casi positivi a lungo termine. Resta inteso che i servizi deputati, valuteranno le esigenze di approfondimenti epidemiologici, sino ai 14 giorni precedenti e l’opportunità/possibilità di effettuare il tampone al momento della identificazione del contatto, in relazione alle diverse situazioni che potranno manifestarsi. Per tutte le altre situazioni, rimangono applicabili le indicazioni già in uso”.

Pertanto non potranno essere riammessi studenti (entrati in contatto al di fuori della scuola con soggetti positivi) che non abbiano effettuato una quarantena di 14 giorni e un test molecolare al termine.
In tale caso per il rientro a scuola sarà richiesto l’attestato del medico in cui si certifichi che è stato eseguito il percorso covid e il soggetto può rientrare in comunità, oppure il certificato dell’ASL di fine quarantena.

Si allega lautodichiarazione di assenza da scuola aggiornata con le nuove indicazioni.

La referente Covid dell’Istituto
Prof.ssa Silvia Malinarich

Il Dirigente Scolastico
Prof. Francesco Barberis

Top